Ficus sycomorus L.

(Moraceae)

Originario dell'Africa e del Medio Oriente, il sicomoro solitamente produce molti tronchi vicino al suolo, formando così una grande copertura a forma di ventaglio, che può crescere fino a 25 m di altezza.

Le foglie, di forma ovale, che misurano fino a 10 cm di lunghezza, sono di colore verde scuro glaucescente sulla parte superiore e pallido sotto . Hanno un margine intero o leggermente ondulato, raramente dentato, con apice ottuso e arrotondato. Le nervature sono piuttosto prominenti.

Come tutti i fichi, i fiori sono molto piccoli , unisessuali e racchiusi in un carnoso ricettacolo conosciuto come un siconio. Nel sicomoro è molto caratteristico il fatto che i suoi siconi si sviluppano in grappoli in corti ramoscelli specializzati direttamente attaccati al tronco o alle ramificazioni principali, protetti così dalla ampia chioma dell'albero.

Nel suo areale di origine l'albero è molto apprezzato per i frutti e come pianta da ombra. Rappresentazioni di Ficus sycomorus sono state ritrovate nelle tombe degli egiziani ed è inoltre citato nel Vangelo di Luca nei versi che narrano l'incontro tra Gesù e Zaccheo.

Orto Botanico

Università degli Studi di Palermo

Via Lincoln, 2

90133 PALERMO, Italia

Codice Fiscale 80023730825, Partita IVA 00605880822

 

091 23891236

ortobotanico@unipa.it

botanica@unipa.it